« Back
Ecolabel mobili in legno: ecco i criteri

Inseriti tutti i prodotti con almeno il 90% del peso in legno

Con una decisione della Commissione Europea del 30/11/2009 sono stati pubblicati i criteri per l’Ecolabel per i mobili in legno, che riguardano tutti i prodotti che (art.1)

  • siano costituiti almeno per il 90% del peso di legno massiccio o di materiali a base di legno. Il vetro, se facilmente sostituibile in caso di danno o rottura, può non essere calcolato nel pese, così come le attrezzature e le installazioni tecniche;
  • non abbiano altri materiali in misura superiore al 3% del peso totale del prodotto ciascuno, e del 10% nel loro complesso.

Con la definizione di “materiale a base di legno” si intende (art.3): “il materiale ottenuto facendo aderire con adesivi (sintetici) e/o colle uno o più dei seguenti materiali: fibre di legno e/o fogli di legno denudati (stripped) o impiallacciati (sheared) e/o residui lignei di foreste, piantagioni, legno segato, residui dell’industria della pasta/carta e/o legno riciclato. I materiali a base di legno comprendono: pannello duro, pannelli di fibre, pannelli di fibre a media densità, pannelli di particelle, pannelli a scaglie orientate (Oriented Strand Board — OSB), pannelli di legno compensato e pannelli in legno massiccio. Il termine «materiale a base di legno» riguarda anche materiali compositi fabbricati da pannelli a base di legno rivestiti di plastica, laminato plastico, metalli, o altri materiali di rivestimento e pannelli a base di legno finiti/semifiniti. I materiali finiti o semifiniti a base di legno e i materiali a base di legno rivestiti di plastica, laminato plastico, metalli o altri materiali di rivestimento devono essere conformi, oltre che ai criteri di cui alla presente sezione, anche ai criteri per il trattamento superficiale”.

Sono ammesse alcune esenzioni:

  • materiali che rappresentano meno del 3% del peso totale dei prodotti contrassegnati dal marchio ecologico possono essere esonerati dal rispetto delle specifiche per il legno e i materiali a base di legno;
  • gli elementi di fissaggio, quali viti e chiodi, e le componenti metalliche per le porte scorrevoli e i cassetti sono esonerati dal rispetto di tutti i criteri applicabili ai materiali.

In sede di valutazione delle richieste di assegnazione del marchio e di verifica della conformità ai criteri gli organismi competenti sono raccomandati di tener conto dell’applicazione di Sistemi di Gestione Ambientale riconosciuti (ad esempio EMAS o ISO 14001) e delle Dichiarazioni Ambientali di Prodotto.